giovedì 30 settembre 2010

BILLY ROCKS


Tutto ebbe inizio 2000 anni prima di Cristo, in un’isola al largo del pacifico, quando i vampiri erano mostri che di umano avevano ben poco, i Nosferatu. Due fratelli, Majid e Asiya, avevano il compito di custodire un libro, chiamato la Chiave. A tradirli fu proprio uno di loro: Sameck; la razza umana non era degna di vivere e calpestare la terra in cui era nato. Tramando nell’ombra cercò segretamente la Chiave, che avrebbe spalancato le porte dell’inferno sulla terra. Si fece possedere da 5 demoni per riuscire nel suo piano e ad ognuno promise un pezzo della sua anima. Uccisa Asiya, viene fermato in tempo da Majid ed il suo corpo sigillato assieme ai suoi demoni. Accadde però un imprevisto: il sigillo si indebolì; precisamente ogni 200 anni, una particolare eclissi permise alla volontà di Sameck di liberare due demoni: Asmodeus e Dantalian. Quest’ultimo si incarnò in un bambino di soli 7 anni: Bill; nato e cresciuto in una famiglia disagiata: da quando suo padre l’ha lasciata andandosene di casa, sua madre si è data alla droga incolpandolo di tutto, ha un fratello malato ed uno è morto in guerra. Dantalian, possedendolo, si è servito dei suoi stessi ricordi, ed influenzando la sua fragile mente ha preso le sembianze del fratello morto, Neal; la madre esasperata lo porta da uno psichiatra, sino a quando, convinto dalle sue tesi, il fratello non torna più.
A 20 anni se ne va di casa e forma una rock band assieme a Jack e Igor, la famiglia che non ha mai avuto. All’apice del successo Jack, il bassista, muore inspiegabilmente; Bill, distrutto dal dolore, abbandona definitivamente la musica e si da all’alcool. A distanza di pochi giorni viene trasformato in vampiro contro la sua volontà; Marius l’ha reso immortale quando lui desiderava una sola cosa dalla vita: morire. La forza del demone cresce improvvisamente; diventa sempre più forte, premendo per uscire e quando ci riesce lo trasforma in una bestia assetata di sangue con il solo scopo di uccidere. A fornirgli il siero per sopprimere quella forza è Doppia W, il capo di una congrega di vampiri, in cambio di alcuni favori. Nel frattempo doppia W è alla ricerca della Chiave; vuole rinascere sotto spoglie mortali, ma per farlo gli serve il contenuto del libro. Marius, che in realtà è Majid, scoperto ciò che stava cercando lo condanna, all’unanimità del consiglio degli anziani.
Bill, nel frattempo, scopre di aver ucciso Jack e prima ancora sua madre sotto l’influenza del demone, quando Marius gli racconta di Sameck. Tutto ciò che si era “costruito” crolla in un attimo; la sua personalità vacilla, si indebolisce, sino a farsi sovrastare dallo spirito di Dantalian, che ora possiede le redini del suo corpo.
Quando gli anziani si rendono conto di aver fatto la cosa sbagliata, condannando a morte Doppia W, è ormai troppo tardi; un altro vampiro, Luc Mc Slave, assieme al suo esercito, venuto a sapere della morte del suo nemico grazie ad un infiltrato, attacca la congrega, che in assenza di doppia W crolla in un attimo; gli anziani, sopraffatti dalla maggioranza numerica, vengono in parte sconfitti dal fuoco e costretti a ritirarsi.
È l’alba di un’era che non vedrà mai la luce del sole; la civiltà retrocede al tempo in cui gli uomini si spacciavano per dei e pretendevano sacrifici umani. Ora Luc Mc Slave è un Dio sulla terra, un dio fra gli uomini…




Nessun commento:

Posta un commento